How to prevent nail infection from spreading 

Nail protection measures

The most common nail infection is caused by Staphylococcus aureus bacteria which enters nails that have been damaged by nail biting, finger sucking, nail trimming, dishwashing and chemicals. People living with diabetes are also prone to paronychia. This infection, which can be as a result of a fungal invasion, is characterized by; swelling around the nail, pus collection, redness, pain and tenderness on touch. Fungi flourish in warm, moist environment, and can be spread from one infected person to another if disinfected manicure or pedicure tools are shared. Nails infected with fungi can result in a permanent loss of the affected nail or even discoloration.

Nail protection measures

Over-the-counter nail disease treatment products like ZetaClear found on http://zetaclearaustralia.net/ may prove to be efficient; most doctors endorse the use of oral antifungal drugs, e.g. terbinafine, itraconazole, fluconazole, etc. Since fungus thrives best in dark warm and wet environments, it is important to avoid wearing pantyhose or rubber gloves for long periods or shun from putting them overnight. Sprinkling a little amount of antibacterial foot powder on the feet and inside the shoes keeps one’s feet clean and dry. Stress weakens the immune system, making nails more susceptible to fungal infection; therefore the individual should manage his/her stress with physical activities, meditation or undergoing behavioral therapy sessions.

Preventing toenail fungus spread can be achieved through the following measures; dry your feet properly after washing them and before putting on your shoes, don’t reach past the toe tip while cutting nails to avoid damaging the tissues beneath the nails, wear fitting shoes to allow the  feet some space to breath, and change socks once the feet become damp. Podiatrists urge infected parties to try debridement which removes thickened nail portions to allow penetration of topical medications such as fungoid tincture. Eliminating already established infection is difficult. It’s therefore advisable to adhere carefully to a treatment plan.

Alla scoperta dell’arte e della cultura a Monteleone d’Orvieto

arte e della cultura a Monteleone

Dove la maestosità dell’appennino umbro incontra il Lazio e la Toscana nella Val di Chiana, sorge una città che da secoli torreggia questi luoghi: si tratta di Monteleone d’Orvieto, un piccolo borgo di poco più di mille abitanti, dove potrai goderti insieme ad una delle tue accompagnatrici, oltre che ad un meraviglioso panorama naturale, tantissimi tesori artistici e culturali.

Il borgo umbro di Monteleone d’Orvieto non offre solo mete storiche, ma anche arte e eventi culturali interessanti

Le radici storiche della città affondano nell’età etrusca e si stima che i primi insediamenti in quest’area risalgano al II-III a.C. Come potrai scoprire insieme alla tua ragazza, il castrum, ovvero il castello, fu fondato nel 1052 da Orvieto per poter controllare da un punto strategico Città della Pieve e la storia di Monteleone ha visto il costante contendersi della fortezza da parte di queste due potenze.

Quando passeggerai per questi antichi vicoli insieme ad una delle tue ragazze ti sembrerà di essere tornato indietro nel tempo: del castello, saccheggiato ed in gran parte distrutto dai Fiorentini a metà del Seicento, rimangono ancora in piedi le imponenti porte, come la Porta Nord che conduce al centro storico, le antiche mura, il pozzo medievale ed il torrione, da cui ammirare una vista unica sulla valle sottostante.

Potrai andare alla scoperta dell’arte di questo piccolo borgo insieme alla tua ragazza partendo dal Duomo dei Santi Pietro e Paolo: al suo interno potrete ammirare la famosa Madonna con il bambino raffigurata insieme ai due santi, una tempera su tavola della scuola di Pietro Vannucci detto il Perugino, risalente al 1520.

Fuori dalle mura potrai visitare insieme ad una delle tue ragazze la Chiesa del Santissimo Crocifisso, risalente all’epoca barocca, restaurata e riaperta da poco al pubblico. Qui sorgeva un tempo una piccola cappella dove era appunto raffigurata la crocifissione e molti fedeli venivano qui per ottenere grazie: dopo le incessanti richieste dei pellegrini fu costruita nel 1601 la chiesa barocca, caduta poi in decadenza fino al recente restauro.

A Monteleone d’Orvieto potrai concederti un weekend all’insegna dell’arte e della cultura

Ma non sono solo i monumenti di incredibile importanza storica che porteranno te e la tua ragazza alla scoperta di Monteleone d’Orvieto: la città ha un fitto calendario di interessantissimi eventi culturali per ogni periodo dell’anno. Per il Natale, ad esempio, la città di anima di iniziative, che partono dalla festa dell’Immacolata l’8 dicembre, che vede le strade riempirsi di bancarelle di artigiani e prodotti tipici enogastronomici. Gli eventi natalizi culminano la sera della Vigilia, che vede la storica rappresentazione della natività nel suggestivo Presepe Vivente.

Se decidi di recarti a Monteleone d’Orvieto con una delle tue ragazze in estate, non potete perdervi la bellissima rievocazione storica che si tiene ad agosto, dove più di 400 figuranti riportano in vita usi e costumi trecenteschi e le due fazioni storiche della città, Marsciano e Montemarte si sfidano nel Palio del Giglio: quattro cavalieri si sfideranno in una gara equestre cercando di riuscire a colpire un drappo e riuscire a gettarlo in un cesto per vincere più punti possibili.